Sentiero 175a

Pascolaro - Mola di Oriolo

Il sentiero si distacca dal 105 in strada Passo delle Barrozze all'altezza di un grande cancello di legno circa 400 metri prima della decisa svolta a sinistra che discende verso il guado del fiume Mignone.

Il sentiero attraversa il Pascolaro di Oriolo addentrandosi poi nel bosco che scende fino alla Mola di Oriolo. Qust' area naturale è dotata di tavoli da pic-nic e ci si può riposare al fresco delle sponde del laghetto naturale che si forma a valle della cascata del fiume Mignone. Nei pressi, 150 metri dal parcheggio lungo la strada che risale ad Oriolo, è presente un significativo tratto di strada romana in basolato che testimonia il passaggio del diverticolo della Via Clodia in direzione Fontiloro costruito nel III Sec. A.C.

Lungo il fiume Mignone si potranno ammirare dal sentiero che segue la sponda sinistra i piloni portanti del ponte romano che permetteva l'attraversamento del fiume.

Sono ancora visibile le opere idrauliche necessarie al funzionamento del mulino costruito nel 1600.

  • 1

    Frecce indicatorie

    Poste in Strada Passo delle Barrozze le indicazioni per giungere alla Mola di Oriolo

  • 2

    Segnali di conforto

    I segnali di conforto ti seguiranno per tutto il sentiero

  • 3

    Il perazzo

    Questo pero selvatico è uno degli alberi simbolo del territorio di Oriolo ed un riferimento per il Pascolaro. La sua posizione gli consente di essere esposto al sole dall' alba al tramonto.

  • 4

    Acqua sulfurea alla Mola

    Alla Mola di Oriolo sono ancora presenti segni del vulcanesimo che è prerogativa geologica di questo angolo di Tuscia.

Mappe

2 risposte su “Sentiero 175a”

Il percorso è molto panoramico e percorre l’altopiano del Pascolaro con una bella vista sulla valle del fiume Mignone. Intorno la vista spazia dai Cimini ai Monti della Tolfa. Lungo il tracciato ci sono anche i segni del passaggio dell’uomo di molti secoli fa come prestarole ed altre tracce abitative. Al termine del sentiero, immaginando di essere partiti da Passo delle Barrozze, arriverai alla Mola di Oriolo, antico mulino del 1600 sulle rive del Mignone. Ora è un parco naturalistico dove troverai una polla di acqua sulfurea che alimenta una piscina, una bella cascata del fiume Mignone che alimenta un bel laghetto naturale, l’edificio della Mola, insegni delle opere idrauliche per il funzionamento della stessa e se ti avventuri un po’ lungo il fiume sul sentiero che corre alla sua sinistra idrografica in direzione Canale Monterano vedrai dei bei piloni del ponte romano che attraversava il fiume. A 100 metri dal piazzale di parcheggio auto, risalendo via della Mola in direzione Oriolo sulla sinistra troverai un frappò molto bello di basolato romano del diverticolo che si staccava dalla Via Clodia e giungeva a Fontiloro. Buona escursione ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.